DRM ed ebook- Beppe Pavoletti


Beppe Pavoletti, Fri, 3 Dec 2010

” … Peraltro il fatto stesso che un sistema di DRM non sia multipiattaforma e quindi imponga agli utenti l’uso di un certo dispositivo o di un certo sistema operativo (sempre il solito) mi pare sufficiente per non considerarlo idoneo alle esigenze di una biblioteca pubblica.

Rimangono poi sullo sfondo tutte le considerazioni di cui si era
parlato in messaggi precedenti a proposito di vantaggi e svantaggi degli ebook:
– ci sono reali vantaggi di fruizione rispetto ai libri tradizionali?
– fino a che punto il DRM comprime e comprimerà le libertà dell’utente?
– fino a che punto il DRM è compatibile con le politiche bibliotecarie
orientate alla fruizione pubblica dei documenti?
– come stanno le cose con la conservazione a lungo termine?
– è tutelata la privacy degli utenti? (problema giustamente introdotto in un messaggio precedente)

così non vedo ragioni per controbattere il punto di vista già esposto per cui le esigenze delle biblioteche pubbliche devono essere tutelate giuridicamente e non solo affidate alla contrattazione con gli editori (del resto già oggi il diritto al prestito, ad esempio, è assicurato dalla legge sul diritto d’autore).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...